Regali solidali 2019

Offriamo speranza ai bambini di Ambaras (Etiopia): garantiamo loro il diritto allo studio e all’infanzia.

Per Natale fai gli auguri a chi ti è caro e contribuisci a far andare a scuola 800 bambini, migliorando l’offerta didattica delle scuole primarie delle aree rurali di Debark.   

Tutte le donazioni si trasformeranno in strumenti che garantiranno l’ISTRUZIONE ai bambini beneficiari dei progetti della nostra associazione partner Yenege Tesfa.

Scegli il regalo che preferisci

Clicca sul titolo per effettuare la donazione tramite carta di credito, prepagata o PayPal oppure visualizza a fondo pagina le altre modalità di pagamento.

10 euro – Apriamo le menti

4 libri per la biblioteca scolastica

Il libro è lo strumento più efficace per la formazione del pensiero, un mezzo prezioso per scoprire la realtà circostante, sviluppare fantasia e creatività. La biblioteca è il luogo privilegiato di apprendimento.
Grazie a questo dono ci permetterai di ampliare la biblioteca scolastica di Ambaras offrendo agli studenti strumenti per integrare le conoscenze apprese sui banchi di scuola.

15 euro – Kit scuola

Uniforme scolastica, astuccio, cancelleria e quaderni per 1 bambino

Un bambino che non ha gli strumenti per formarsi e imparare, sarà più facilmente esposto al rischio di povertà e problemi sociali.
Per interrompere questo circolo vizioso, con il tuo dono offriremo a un bambino tutto il necessario per vivere al meglio l’anno scolastico e studiare in serenità.

25 euro – Pancia piena

Un pasto garantito per 1 mese per 1 bambino

La zona Nord di Gondar è a rischio di insicurezza alimentare. Gli abitanti incontrano serie difficoltà a produrre cibo a sufficienza per rispondere alle proprie esigenze. Il rischio per molti bambini è di rinunciare alla scuola per dedicarsi a piccoli lavoretti o ricerca di cibo per le strade della città di Gondar.
Garantire un pasto sicuro a questi bambini significa ridurre il tasso di abbandono scolastico, prevenire il rischio di malnutrizione e permettergli di affrontare gli impegni scolastici con la giusta energia.

50 euro – Non solo studio

Necessario per vita extrascolastica per 1 bambino per 1 anno

Al di là della scuola, ai bambini servono vestiti e calzature adatti al clima rigido dei monti Simien. Servono alimenti da portare a casa quando la scuola non c’è.
Grazie al tuo contributo potrai donare ad un bambino scarpe, vestiti e alimenti.

75 euro – Tutti al proprio posto

Allestimento di una classe

Molte aule della scuola di Ambaras sono vuote o arredate con mobili di fortuna e fatiscenti, rendendo difficile per i bambini seguire le lezioni.
Grazie a questo dono potremo allestire un ambiente più confortevole e favorevoleall’apprendimento, rendendo migliore la formazione degli alunni della scuola.

100 euro – Le porte della conoscenza

Libri di testo per una classe

Un bambino che non ha gli strumenti per formarsi e imparare, sarà più facilmente esposto al rischio di povertà e problemi sociali. 
Grazie a questo dono gli studenti di un’intera classe disporranno dei libri di testo per poter studiare ed esercitarsi, offrirai loro gli strumenti per formarsi al meglio e poter decidere del proprio futuro.

250 euro – Un anno di scuola

Un pasto al gior no per l’intero anno scolastico e il kit scuola per 1 bambino

Il regalo che offre a un bambino tutto il necessario perstudiare in serenità e garantirgli un pasto sicuro per un intero anno scolastico.
Il miglior modo per lottare contro l’abbandono scolastico e offrire a un bambino la possibilità di immaginare il futuro che desidera.

Non hai trovato la quota o il regalo che fa al caso tuo?

Questi sono solo alcuni esempi di cosa è possibile fare grazie al tuo dono. Puoi anche scegliere di fare una donazione libera, il ricavato sarà comunque destinato interamente ai progetti rivolti ai bambini della scuola di Ambaras.

Se preferisci puoi donare tramite un versamento sul nostro conto corrente di Banca Etica, utilizzando questo IBAN:

IT37U0501802600000012312633

o con un bollettino postale

Ti chiediamo di specificare nella causale il dono che hai scelto, e di avvisarci della donazione scrivendo a info@iscosmarche.it.

Chi siamo

Iscos Marche è l’organismo di cooperazione internazionale della CISL Marche

 

L’ISCOS Marche Onlus è un’articolazione regionale dell’ISCOS – Istituto Sindacale di Cooperazione allo Sviluppo.

Operativo dal 1 gennaio 1994, ISCOS Marche si è costituito formalmente il 15 luglio 1998.

Dalla sua attivazione, l’ISCOS Marche ha realizzato iniziative di cooperazione internazionale in 16 paesi del mondo.

Oggi abbiamo progetti attivi in Marocco e Etiopia.

Qui il nostro statuto e l’atto costitutivo

Qui i nostri bilanci

Qui gli ultimi aggiornamenti sui progetti

Contatti

La nostra sede italiana è in via dell’Industria 17/a – 60127 Ancona.
Telefono: 071 505224 / 8
Fax: 071 505207
E-mail: info@iscosmarche.it
Skype:  iscosmarcheitalia
Twitter: iscosmarche
Facebook: iscosmarche

Notizie

A Brussels, il secondo Majalat Civil Society Forum

Il 2 e 3 dicembre 2019 si riuniranno a Brussels più di 160 rappresentanti di circa 130 organizzazioni della società civile, la maggior parte provenienti dal sud del Mediterraneo, per dar vita al secondo Majalat Forum. L’evento concluderà il ciclo annuale di discussioni volte a creare spazi per un dialogo costruttivo tra organizzazioni della società …

Servizio civile universale 2019: progetto WelL_FARE, dai un colore al tuo impegno

Il nuovo bando per il Servizio civile è finalmente disponibile: c’è tempo fino al 10 ottobre per candidarsi. Quest’anno anche la CISL Marche ha aperto le porte delle proprie sedi per accogliere giovani interessati a svolgere un’esperienza come volontario di Servizio civile. 12 mesi dedicati ad azioni di impegno civile e sociale che contribuiscono significativamente …

Non solo blockchain: Bestr, la piattaforma italiana degli Openbadges

Il percorso iniziato con la presentazione degli OpenBadges prosegue attraverso l’esplorazione delle piattaforme di archiviazione. Questo percorso fa parte del progetto Nuove Comunità: blockchain per il lavoro. L’Italia è stata uno dei primi paesi ad aver recepito la raccomandazione del Consiglio  dell’Unione  europea del 20  dicembre 2012 sulla convalida dell’apprendimento non formale e informale. Attraverso il DL 13/2013 …