INSIDE AUT – Reti e sentieri verso l’integrazione

Il progetto “INSIDE AUT – Reti e sentieri verso l’integrazione” ha come obiettivo la realizzazione di percorsi individuali per l’autonomia socio-economica per titolari di protezione internazionale.

Il processo verso l’integrazione sarà supportato, da un lato, da Percorsi Individuali (PIn) che prevedono azioni mirate a rispondere alle caratteristiche e alle esigenze di ogni singolo destinatario e in grado di offrire un sostegno concreto al loro inserimento, abitativo lavorativo e sociale; dall’altro, da attività di formazione e potenziamento dei network locali (LabIn e Festival).

Il progetto si estende su 7 Regioni italiane: Lombardia, Emilia Romagna, Marche, Umbria, Campania, Puglia, Sicilia.

Stato: il progetto è stato avviato il 18 maggio 2020 e sarà attivo per un totale di 25 mesi, con scadenza prevista per il 30 giugno 2022.

Finanziamento: il progetto è finanziato dal Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 – Obiettivo specifico 1. Asilo – ON 1 – lett c) – Potenziamento del sistema di 1° e 2° accoglienza – Avviso Realizzazione di percorsi individuali per l’autonomia socio-economica (PROG–3284) – CUP E89D20000120007. Il costo totale del progetto è di 840.330,22 Euro.

Capofila: TAMAT NGO

Partner: Antoniano ONLUS della Provincia di S. Antonio dei Frati Minori, ARCI Comitato Territoriale di Foggia, Arcisolidarietà Ora D’Aria, Associazione I Tetti Colorati ONLUS, Comitato Europeo per la Formazione e l’Agricoltura Onlus – CEFA, Comitato Provinciale Arci Avellino, Cooperativa Lotta contro l’Emarginazione Coop. Sociale ONLUS, Coordinamento delle Organizzazioni di Cooperazione e Solidarietà Internazionale delle Marche, Fondazione Iniziative e Studi sulla Multietnicità, INTRA Cooperativa Sociale ONLUS, ISCOS – Istituto Sindacale di Cooperazione allo Sviluppo Marche Onlus, Smile Puglia.

Nella Regione Marche ISCOS Marche realizzerà n. 3 Laboratori di Inclusione (LabIn) sui temi ABITARE, LAVORO, ORIENTAMENTO E SERVIZI ALLA CITTADINANZA, finalizzati a fornire ai beneficiari le informazioni necessarie per accedere sia al mercato abitativo e lavorativo sia alla partecipazione attiva nella società. Insieme al partner locale Marche Solidali, saranno realizzati n. 3 Festival di incontro domanda/offerta a tema ABITARE, LAVORO, SOCIALE.

Inoltre, il progetto prevede la realizzazione dei Piani Individuali (PIn), i quali, implementati dal partner Marche Solidali, saranno realizzati da tutor esperti a seconda delle specifiche esigenze del beneficiario di protezione internazionale. I destinatari saranno quindi supportati attraverso azioni di sostegno psicologico e accompagnamento per l’inserimento abitativo, lavorativo e sociale.

Nel corso dello svolgimento del progetto, la rete dei partner produrrà delle Linee Guida comuni per la condivisione di buone pratiche di fuoriuscita dal circuito dell’accoglienza e di supporto all’autonomia. Attraverso la partecipazione attiva dei beneficiari e dei partner, verrà sviluppato un web-doc interattivo che comprenderà al suo interno una serie di percorsi (narrativi, didattici, informativi e di sensibilizzazione).

Per maggiori informazioni:

Scarica qui la brochure informativa di progetto:

Per seguire gli aggiornamenti sul progetto:

Pagina Facebook: @insideautretiesentieri

“F.O.R.M.A – Formazione Opportunità e Risorse per Migranti in Agricoltura”

Il progetto “F.O.R.M.A – Formazione Opportunità e Risorse per Migranti in Agricoltura” nasce per contrastare il fenomeno del caporalato e promuovere l’inclusione socio-lavorativa dei cittadini stranieri presenti nei territori di Piemonte, Valle D’Aosta, Marche, Lombardia e Liguria, sia attraverso la costruzione di relazioni con i beneficiari, la loro formazione e informazione e la costruzione di percorsi di rafforzamento delle competenze e inserimento lavorativo, sia attraverso la sensibilizzazione delle comunità locali e degli stakeholder territoriali che, se resi maggiormente consapevoli e partecipi, possono attivarsi e mettere in campo risorse per buone pratiche sostenibili di medio-lungo periodo.

Stato: Il progetto è stato avviato il 1 dicembre 2020 e sarà attivo fino al 31 giugno 2022, per un totale di 20 mesi.

Finanziamento: il progetto è finanziato dal Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 – Progetti per la Prevenzione e il Contrasto dello Sfruttamento Lavorativo in Agricoltura. Il costo totale del progetto è di 1.635.459,25 Euro

Capofila: Consorzio Kairos Torino

Partners: Consorzio per la formazione professionale e per l’educazione permanente (CPF-Lodi); Emmanuele società cooperativa sociale Onlus; Kairos Mestieri; Comune di Cremona; Iscos Marche Onlus; Patronato Acli; Fondazione Xenagos; Scs NAZARETH IMPRESA SOCIALE; Liberitutti; ANOLF LECCO; MIGRAZIONI S.C.S.; Unione dei Comuni delle Valli Argentina e Armea; LA SORGENTE; Comune di Triora; CE.SVI.P. LOMBARDIA; Unione Coltivatori Italiani – U.C.I.; Università degli Studi di Palermo – Dipartimento Scienze Agrarie,Alimentari e Forestali; COMUNE DI RACCONIGI; Università degli Studi di Catania; Jobel Onlus; C.F.L.C Consorzio Formazione Lavoro e Cooperazione.

Nella Regione Marche, in particolar modo nella Provincia di Fermo, ISCOS Marche e il partner territoriale La Sorgente Cooperativa Sociale stanno implementando le attività previste dal progetto:

Mappatura dei servizi rivolti ai lavoratori stranieri regolarmente presenti sul territorio e redazione di un report propedeutico al miglioramento e al potenziamento di questi.

– Apertura di uno sportello in/formativo a Fermo, gestito da La Sorgente, con supporto ISCOS-Cisl per il rilevamento di situazioni di sfruttamento lavorativo, diffusione di informazioni in ambito legale e realizzazione di percorsi formazione e di accompagnamento all’autonomia a beneficio dell’utenza target.

– Creazione di una rete di Enti, Associazioni, Istituzioni locali da coinvolgere nelle attività di sensibilizzazione delle comunità locali sul tema dello sfruttamento lavorativo e delle buone prassi di inclusione socio-lavorativa, attraverso un ciclo di eventi di approfondimento online ed eventi territoriali in presenza.

Coinvolgimento delle aziende agricole nelle attività di progetto, al fine di far emergere e promuovere le pratiche virtuose presenti nel territorio e facilitare l’incontro con il lato della domanda di lavoro. Le aziende parteciperanno alle azioni di sensibilizzazione, online ed in presenza, ad es. mercati con  allestimento di spazi espositivi, e riceveranno accompagnamento nel percorso di adesione alla Rete del lavoro agricolo di qualità Inps e di ottenimento di una certificazione etica gratuita nell’ambito del progetto.

Per maggiori informazioni: forma@consorziokairos.org

Scarica qui i flyer informativi di progetto:
Flyer formazione
Flyer imprese