EXCO 2019: l’Expo della cooperazione internazionale a Roma

Manca davvero pochissimo all’avvio di EXCO, la prima edizione della fiera dedicata alla cooperazione internazionale e allo sviluppo, ospitata alla Fiera di Roma dal 15 al 17 maggio.

La Regione Marche è presente nell’area 9 con uno stand condiviso con altre regioni. Tra i progetti presentati, anche l’esperienza di Marche Solidali, il coordinamento delle ONG marchigiane a cui aderisce ISCOS Marche.

Lo stand della Regione Marche

Tra i tantissimi seminari, workshop e dibattiti che arricchiscono il programma dell’evento, segnaliamo il panel di discussione organizzato da AOI (Associazione delle ONG Italiane) che si svolgerà mercoledì 15 maggio alle ore 14.15 dal titolo “Finanziare lo sviluppo sostenibile: il partenariato globale, dalla teoria alla pratica”. Presentato da Gemma Arpaia, rappresentante di ISCOS nazionale e membro del Consiglio nazionale AOI, l’intervento si focalizza sul partenariato quale strumento di realizzazione dell’Agenda 2030, concentrandosi su strumenti concreti e operativi per realizzare gli SDG nella cooperazione allo sviluppo. Maggiori informazioni sulla pagina web di AOI.

L’evento è aperto e accessibile a tutti, con ingresso gratuito, è però necessario registrarsi sul sito ufficiale di EXCO. Un’iniziativa unica nel suo genere con 160 espositori italiani e stranieri, 52 convegni e un programma ricco di presenze istituzionali. 

Se siete curiosi di conoscere tutti i dettagli, ecco il programma completo

Summer camp – Cittadinanza mondiale – Pesaro – 20/26 luglio

Una settimana di formazione il cui obiettivo è sensibilizzare e attivare i partecipanti sui temi della Global Active Citizenship, con un focus particolare sui sotto-temi legati a migrazioni, intercultura e comunicazione sociale.E’ gratuito (compresi formazione, vitto e alloggio) ed è organizzato da Cospe e Regione Marche in collaborazione con Marche Solidali. Clicca qui per scoprire il programma e segnala il tuo interesse a partecipare.

Sorgente: Marche Solidali

Scuola di progettazione europea a Pesaro – dal 25 al 28 giugno

Cartolina_SummerSchool2015_frontParte il 25 giugno a Pesaro la Summer School dedicata ai giovani dai 23 ai 35 anni della Regione Marche, che ricoprono il ruolo di volontari, attivisti e collaboratori all’interno di organizzazioni non-profit: lezioni frontali, esercitazioni e uno stage finale.
Iscrizioni entro il 10 giugno.
L’obiettivo è far acquisire competenze di base nel settore della progettazione, con particolare riguardo alla progettazione europea e ad Erasmus +.
Venti ore da trascorrere in aula, tra lezioni frontali ed esercitazioni di gruppo ed individuali.
Alla fine del corso verrà selezionata una persona che effettuerà uno stage retribuito di tre mesi all’interno di una delle Associazioni socie di Marche Solidali, che si occupano di Cooperazione e Solidarietà Internazionale.
La Summer School è un corso residenziale. Verrà chiesto un contributo di 100 euro ad ogni partecipante (per le organizzazioni socie del Coordinamento Marche Solidali è di 50 euro), che comprende vitto, alloggio per tutta la durata del corso e il materiale didattico.
I posti sono 20, riservati ai giovani residenti o domiciliati nelle Marche e agli operatori di organizzazioni non-profit con sede legale o operativa (da almeno 3 anni) nella regione, con età compresa tra i 23 e i 35 anni. In caso di un numero maggiore di domande, verrà effettuata una selezione per titoli sulla base del profilo professionale (laurea in materie inerenti la Cooperazione Internazionale ) e personale (esperienze di volontariato e associazionismo) maggiormente corrispondente con le tematiche e finalità del corso.
Per partecipare è necessario compilare entro il 10 giugno 2015 questo form: http://www.marchesolidali.com
Per maggiori informazioni è possibile contattare la mail info@marchesolidali.com
Il corso di formazione è organizzato nell’ambito del progetto “Giovani Solidali: Europrogettazione per il non profit”, cofinanziato dalla Regione Marche – Assessorato Politiche Giovanili, che vede il partenariato delle Ong Africa Chiama, Arci, Cestas, Cifa Ong, Cospe, Iscos Marche e Perigeo, oltre ai Comuni di Osimo e Pesaro.Cartolina_SummerSchool2015_retro

Prospettive della Cooperazione allo Sviluppo: tavola rotonda a Pesaro il 26 giugno 2014

Giovedì 26 giugno si terrà a Pesaro, in occasione dell’apertura della scuola residenziale di progettazione, una tavola rotonda sulle “Prospettive della Cooperazione allo Sviluppo a livello europeo, nazionale e regionale e il ruolo degli enti locali e della società civile nella Regione Marche.”
Sarà un momento di confronto importante tra le organizzazioni marchigiane, le istituzioni regionali, le federazioni nazionali delle ONG, utile per fare il punto sulla situazione nazionale, alla luce delle prossime riforme legislative della cooperazione e del terzo settore, sulla situazione europea, nel momento di avvio della nuova programmazione, e su come il sistema Marche di cooperazione possa rispondere a questa nuova realtà.

PROGRAMMA TAVOLA ROTONDA

26 giugno Pesaro – Casa per Ferie Sacro Cuore – Viale G. Amendola 20
Ore 10,00 Saluti di benvenuto e presentazione della scuola residenziale a cura del Coordinamento Marche Solidali.
Saluti Istituzionali dell’ Assessore alla solidarietà del Comune di PesaroSara Mengucci
deleghe: servizi sociali – politiche per la famiglia, per la casa, per gli anziani – volontariato – cooperazione internazionale.
Ore 10,15 Tavola rotonda: Prospettive della Cooperazione allo Sviluppo a livello europeo, nazionale e regionale e il ruolo degli enti locali e della società civile nella Regione Marche.
Introduce e coordina: Vincenzo Russo – Portavoce Marche Solidali – COM
Intervengono:
Attilio Ascani – Direttore Generale FOCSIV
Giovanni Lattanzi – Presidente COCIS
Luigino Peloni – Dirigente P.F. Cooperazione allo Sviluppo Regione Marche
Conclude:
Luigi Viventi – Assessore Regionale alla famiglia e servizi sociali, cooperazione allo sviluppo, emigrazione, immigrazione, promozione della cooperazione.
Ore 13,00 pranzo

Progettazione e fund raising nel non profit: scuola di formazione

summerschool2014_defParte il 26 giugno a Pesaro la Summer School dedicata a volontari ed attivisti di organizzazioni non profit: lezioni frontali, esercitazioni e stage all’estero finale. In aula docenti del panorama nazionale. Iscrizioni entro il 18 giugno.
A raccolta per 4 giorni  collaboratori, volontari ed attivisti di organizzazioni non profit, studenti e neo-laureati in discipline inerenti la Cooperazione allo sviluppo, che intendono approfondire le tematiche relative alla progettazione europea.
Venti le ore da trascorrere in aula, tra lezioni frontali ed esercitazioni. “Il corso – spiega Michela Glorio, referente della segreteria organizzativa – ha un taglio molto professionalizzante poiché lascia spazio alla pratica con esercitazioni sia di gruppo che individuali. Inoltre – conclude – ci concentreremo soprattutto sul nuovo programma Erasmus Plus”.
Alla fine del corso verranno selezionate 3 persone che effettueranno un periodo di stage all’estero (tra Francia, Belgio o Germania) mentre uno avrà la possibilità di partecipare ad un Summer Camp internazionale in Francia (agosto 2014).
La Summer school è un corso residenziale con vitto e alloggio inclusi. Anche per questo verrà chiesto un contributo di 100 euro ad ogni partecipante (per le organizzazioni socie del Coordinamento Marche Solidali è di 50 euro), che comprende anche il materiale didattico.
I posti sono limitati e riservati ai cittadini residenti o domiciliati nelle Marche e agli operatori di
organizzazioni non-profit con sede legale o operativa (da almeno 3 anni) nella regione. Sono 20 in tutto e, in caso di domande in eccesso, verrà effettuata una selezione per titoli sulla base del profilo professionale (laurea in materie inerenti la Cooperazione Internazionale) e personale
(esperienze di volontariato e associazionismo) maggiormente corrispondente con le tematiche e le finalità del corso.
Per partecipare è necessario inviare la domanda di iscrizione, completa dei documenti richiesti (scansionati), per e-mail all’indirizzo michela.glorio@cestas.org o per posta ordinaria all’indirizzo: CESTAS Ong, Via Cardeto 3/b 60121 Ancona (non fa fede il timbro postale), entro il 18 giugno 2014. La Segreteria è contattabile allo 0710973709 e al 3454623355.
La Summer school in ‘Progettazione e fundraising per un Futuro nel Non Profit’ è organizzata dal Coordinamento delle Organizzazioni Marchigiane di Cooperazione e Solidarietà Internazionale Marche Solidali.
Il corso di formazione è organizzato nell’ambito del progetto “COM”, co-finanziato dalla Regione Marche e del progetto “European Dynamics for DEAR efficiency DCI-NSAED/2012/287-935” co-finanziato dall’Unione Europea.
È possibile inoltre trovare tutti i dettagli su “Progettazione e fundraising per un Futuro nel Non Profit” sul sito www.marchesolidali.com.

Rinviato l'inizio del corso per volontari

Cari iscritti e interessati,
purtroppo i gravi fatti accaduti a Senigallia e che stanno tutt’ora coinvolgendo la cittadinanza, che come sapete permane in grave difficoltà, non ci consentono l’avvio del corso come previsto in data sabato 10 maggio.
Ci vediamo, come da programma, sabato 24 maggio alle ore 15,00 sempre a Senigallia presso la Sala Ex Ostello di Via Marchetti, e successivamente il giorno 31 maggio. Riceverete comunque una mail di conferma prima del 24. L’incontro di sabato 10 maggio verrà recuperato in coda e quindi sarà sabato 7 giugno alle ore 15,00.
Dato lo slittamento d’inizio, le iscrizioni sono possibili sino a giovedì 22 maggio, quindi se dovete ancora inviare la scheda, o se conoscete altre persone interessate a partecipare, sappiate che c’è ancora tempo per iscriversi.
Certi della vostra comprensione, ci scusiamo per il disagio che questo cambiamento comporta.
Ci sentiamo infine di ricordare a tutti voi che a Senigallia la popolazione necessita tutt’ora di aiuti materiali (cibo, materiale per l’igiene..) e di persone. Per quanti di voi volessero contribuire in qualche modo, è attivo un centro di coordinamento per gestire l’emergenza, che se volete potete contattare.
I recapiti li trovate a questo link http://www.caritassenigallia.it/wp/category/blog
A disposizione per ogni informazione,
Un cordiale saluto a tutti
Serena Pigliapoco
L’Africa Chiama Onlus
Via Giustizia, 43
61032 Fano (PU)
serena@lafricachiama.org
www.lafricachiama.org

Io sono volontario. E tu? – II Edizione

Locandina corso def
Aperte le iscrizioni al corso “Io sono volontario. E tu?” per tutti coloro che desiderano inserirsi nel mondo del volontariato sia in Italia, nello specifico nella Regione Marche, che all’estero.
Il corso, promosso dal Coordinamento delle Organizzazioni Marchigiane di Cooperazione e Solidarietà Internazionale – MARCHE SOLIDALI, si terrà a Senigallia, nei giorni 10 e 24 maggio con orario 15,00-18,00 e sabato 31 maggio con una giornata conclusiva dalle ore 10,00 alle 18,00.
Gli incontri vedranno l’intervento di esperti di intercultura, sostenibilità e integrazione sociale, intervallati da momenti laboratoriali in cui saranno affrontati alcuni aspetti pratici dell’essere volontario e da testimonianze dirette di chi ha già intrapreso questo percorso di crescita personale e umana.
Il corso è gratuito e aperto a tutti coloro che desiderano avvicinarsi al mondo del volontariato per approfondire conoscenze e competenze in tale ambito.
Alla fine del corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione a chi frequenterà almeno l’80% del monte ore.
Il termine per le iscrizioni è Giovedì 8 Maggio 2014.
Per maggiori informazioni contattare:
L’Africa Chiama Onlus – volontariato@lafricachiama.org Tel 0721.865159 – Serena Pigliapoco
CVM – cvm@cvm.an.it Tel 071.202074 – Valentina Romagnoletti
Per iscrizioni: inviare il modulo d’iscrizione scansionato a cvm@cvm.an.it oppure per fax allo 071.202074.
modulo-iscrizione_2014

Tutte le notizie di cooperazione internazionale in un solo sito!

Occasioni di volontariato, progetti, eventi in Italia e all’estero: tutto in una sola pagina.
Marchesolidali.com raccoglie le notizie di 32 realtà marchigiane che lavorano per la cooperazione internazionale e l’educazione alla cittadinanza globale.
Marche solidali nasce dalla volontà di creare uno spazio comune e un luogo di confronto per lavorare in rete su obiettivi condivisi.
Un lavoro comune permette di gestire in maniera più razionale le risorse, consente di confrontarsi con le istituzioni pubbliche con voce più autorevole, di rispondere a bandi nazionali e internazionali, aiuta a favorire quelle relazioni tra persone e Organizzazioni che sono laboratorio fecondo di nuove idee e nuovi progetti.
Il coordinamento intende offrire dei servizi sia ai consociati sia agli esterni, come: formazione interna sulla progettazione e la gestione dei progetti; formazione esterna per la sensibilizzazione e coinvolgimento dei giovani; banca dati comune per la gestione del personale e dei volontari; progettazione condivisa; programmazione di eventi ed attività volte alla visibilità di ogni associazione; un’educazione allo sviluppo coordinata e capillare; monitoraggio continuo dei bandi per il finanziamento di progetti di cooperazione allo sviluppo.
Riferimenti:

Petizione al Presidente Spacca – chiediamo almeno lo 0,02% per la cooperazione

Nel bilancio preventivo 2014 della Regione Marche si vogliono tagliare i fondi per la cooperazione internazionale ad un livello insostenibile, che causerà il blocco dell’intero settore.
Abbiamo scritto questa lettera al Presidente Spacca con i motivi della nostra richiesta: aiutaci sottoscrivendo la nostra petizione e condividendola tra i tuoi contatti.
Il testo della lettera:
Ancona, 10/12/2013
Presidente Giunta Regionale
Dr. Gian Mario Spacca
Assessore Pol. Sociali –
Cooperazione Sviluppo e
Solidarietà Internazionale
Dr. Luigi Viventi
Presidente VI Comm. Cons.
Dr. Adriano Cardogna
Caro Presidente,
Le scriviamo a nome di Marche Solidali, il coordinamento delle organizzazioni marchigiane di cooperazione e solidarietà internazionale, composto da oltre trenta associazioni, impegnate in programmi di aiuto allo sviluppo in circa 40 paesi in America Latina, Africa, Medio Oriente, area Balcanica. Il Coordinamento conta oltre cinquanta operatori impegnati all’estero e circa duecento collaboratori e volontari attivi sul territorio regionale.
Marche Solidali nasce dalla volontà di creare uno spazio comune e un luogo di confronto per lavorare in rete su obiettivi condivisi, con la convinzione che un lavoro comune permette di gestire in modo più razionale le risorse, consente di confrontarsi con le istituzioni pubbliche con maggiore autorevolezza, agevola la partecipazione ai bandi nazionali e internazionali, aiuta a favorire quelle relazioni tra persone e Organizzazioni che sono laboratorio fecondo di nuove idee e progetti.
La nostra iniziativa nasce dalla preoccupazione per il forte taglio delle risorse destinate a finanziare la LR 9/02 – “Attività regionali per la promozione dei diritti umani, della cultura di pace, della cooperazione allo sviluppo e della solidarietà internazionale”, previsto dall’ipotesi di Bilancio preventivo 2014, che la Regione Marche si accinge ad approvare. Allo stesso modo con cui il Comitato per la Cooperazione e la Solidarietà Internazionale (istituto previsto dall’art. 12, della suddetta legge), aveva già denunciato questa scelta sbagliata, lo scorso anno, anche noi esprimiamo la nostra preoccupazione per le scelte politiche del Bilancio 2014.
La nostra richiesta è chiara: vogliamo essere messi nella condizione di poter continuare a svolgere il nostro lavoro. Chiediamo pertanto di mantenere i livelli di impegno finanziario pari a quelli degli anni precedenti. Chiediamo di destinare una cifra, che corrisponde a circa lo 0,02 % del bilancio regionale, al nostro settore. Si tratta di una cifra residuale, che sarebbe facilmente ottenibile, per esempio, continuando sulla strada già intrapresa della revisione delle spese.
Un finanziamento più basso, un’ulteriore riduzione sarebbe equivalente alla chiusura degli uffici regionali e dell’intero settore.
Oltre alle immediate ricadute occupazionali, verrebbe meno l’intero sistema marchigiano di cooperazione, costruito con fatica in questi anni e modello per le altre Regioni italiane ed europee. Verrebbe meno una parte importante delle relazioni con i paesi esteri, che vedono le ONG come primo attore e apripista per le relazioni istituzionali e commerciali.
Il mondo della cooperazione e della solidarietà internazionale ha creato posti di lavoro nelle Marche e all’estero, è stato in grado di attrarre fondi nella nostra Regione (per ogni euro ricevuto, siamo stati in grado di mobilitarne quattro), ha sviluppato competenze progettuali importanti a livello europeo, è stato in grado di costruire le premesse per la Macroregione Adriatico- Ionica.
Le chiediamo di non disperdere quanto di buono è stato realizzato finora: proprio adesso che l’Unione Europea aumenta gli sforzi per la coesione sociale, lo sviluppo, la vita dignitosa per tutti, proprio adesso che servono risposte globali anche ai problemi locali, proprio adesso che stiamo per raggiungere il primo traguardo della Macroregione e che possiamo, insieme, fare sistema per garantire uno sviluppo democratico dell’area.
Saremmo molto lieti di poterLa incontrare, per mettere a disposizione il nostro contributo e le nostre capacità anche per la Macroregione Adriatico-Ionica e per far crescere ancora di più il ruolo internazionale della Regione Marche.
Cordiali saluti.
I soci di Marche Solidali
ACTIONAID ANCONA Silvia Mariotti
AMICI DEL QUILOMBO onlus Via IV Novembre, 164/B ,61032 Fano (PU) Egle Fehervari
AMICI DI PIABIETA’ ONLUS Corso Carlo Alberto 4 60127 Ancona Michele Amicucci e Laura Ferranti
Apurimac onlus Via S.maria 6 – 61030 Cartoceto (PU) Ivo Camminati
Arci Ancona Via Veneto 11, Ancona Valentina Giuffrida
Associazione Missionaria ALOE Onlus Via Graziani 71 63023 Fermo Ombretta Morganti
AVM CSV via Della Montagnola, 69/a – 60127 Ancona Enrico Marcolini
CESTAS Via Cardeto 3B, 60131 Ancona
Uber Alberti
CIFA Via Galileo Galilei, 4 – 60015 Falconara M.ma (AN) Sofia Angeletti
CIRCOLO CULTURALE AFRICA Via S.Spiridione 5/A 60100 Ancona Paolo Sospiro
COSPE Viale della Vittoria, 127 61121 Pesaro Arianna Blasi
CVM P.zza Santa Maria 4 Ancona Giovanna Cipollari
DASS Onlus c/o Società METAC Via Serraloggia 128, 60044 FABRIANO Ugo Francia
Fondazione Maria Grazia Balducci Rossi per i più bisognosi – onlus Via Cimabue 11/2 – 60019 Senigallia Marion Chateauviex
Associazione Onlus FUNIMA International Via Molino I, 1824 63811 Sant’ Elpidio a Mare (FM) Francesca Panfili
GSI Marche VIA TORRICELLA 11 – 63100 ASCOLI PICENO Paola Cinciripini
ISCOS Marche Via dell’Industria 17/A – 60127 Ancona Fausto Mazzieri
Medina Via Chienti 33, 63039 San Benedetto del Tronto (AP) Mauro Cesaretti
Perigeo Onlus Via Quasimodo 5 – 62012 CIVITANOVA MARCHE (MC) Giorgio Antonio Marinelli
Progetto Queimadas
Via Giovanni XXIII 9 60022 Castelfidardo (Ancona) Matteo Biscarini
REES Ass.ne Rete Economica Etica e Solidale delle Marche Via Massimo D’Antona 22 60033 Chiaravalle (AN) Loris Asoli
SENIORES via le Mosse 10 – 62032 Camerino (MC) Francesco Splendiani
SOSMISSIONARIO Via Asiago 119/D – 63039 San Benedetto del Tronto (AP)
Talitha Koum Cameroun Corso Vittorio Emanuele, 77 61049 Urbania (PU)
TAMAT c/o “Intervento, Consorzio di cooperative Sociali” Via Puglia, 8 – 60015 Falconara Marittima Chiara Caporizzi
L’Africa Chiama Via Giustizia 43, Fano (PU) Raffaella Nannini
Associazione Liberato Zambia via Flaminia 89, Ancona Davide Drenaggi
ACSIM Onlus via Roma 102, 62100 Macerata Amanze Daniel Chibunna
Gus – Gruppo Umana Solidarietà via della Pace 5, 62100 Macerata Paolo Bernabucci
Associazione Internazionale Noi Ragazzi Del Mondo Marche Onlus corso Matteotti 5, Santa Vittoria in Matenano Roberto Tesei
Bimbo Aquilone Via Piccitù,15 60035 Jesi, AN
Bambini del deserto Via Castelfidardo 6 – 60027 Osimo (AN)
Premio Vallesina Via Don Battistoni, 4 – Jesi
Scarica il pdf della lettera:
Bilancio Preventivo 2014 – Budget per Cooperazione Internazionale

Moltitudine Inarrestabile – Paul Hawken

Segnaliamo un libro, e un’idea, molto interessante: considerare tutti i movimenti per la pace, ecologisti, per i diritti umani e civili come un enorme movimento senza nome, una Moltitudine Inarrestabile.

Carissimi,
questa settimana siamo molto contenti di presentarvi un libro di Paul Hawken dal titolo “Moltitudine Inarrestabile (Benedetta Irrequietezza). Come è nato il più grande movimento al mondo e perché nessuno se ne è accorto”, edizioni Ambiente, in vendita su Commercioetico.it.
Hawken, ambientalista, imprenditore, giornalista è anche autore di un libro straordinario che abbiamo tenuto in catalogo per anni: Capitalismo Naturale.
Sentiamo che dice del libro Dario Tamburrano dal sito Terranauta.it
“Hawken esordisce delineando un ampio panorama delle organizzazioni e delle comunità che attualmente operano nel pianeta per la difesa dei diritti umani e civili e per la sostenibilità ambientale. Emerge da questa sorta di censimento che questo numero è impressionante in ogni luogo e senza differenza di razza e cultura. Queste associazioni di individui costituiscono nel loro complesso un movimento spontaneo ed autorganizzato, senza un centro ed un’ideologia portante che sfugge alla categorizzazione classica al punto tale che i media non sono in grado di recepirne la portata ubiquitaria e di coglierne l’aspetto innovativo.
Secondo Hawken, in questo che egli definisce il “movimento senza nome”, stanno confluendo in un’unica visione sia gli insegnamenti e i valori delle culture indigene di ogni continente, sia le tematiche proprie dei movimenti ambientalisti, per la giustizia sociale ed i diritti umani. Per la prima volta nella storia dell’uomo si assiste ad una moltitudine di individui che a volte inconsapevolmente, pur nella loro diversità, operano nella stessa direzione.
Similmente ad un sistema immunitario che è formato da più parti che collaborano tra di loro per reagire agli attacchi infettivi, questo movimento è, per Hawken, paragonabile ad una risposta immune della specie umana nel suo complesso, come reazione di autodifesa alle politiche economiche di sfruttamento dei popoli e di distruzione degli ecosistemi che minano la sopravvivenza dell’umanità stessa.”
E ora lasciamo parlare Paul Hawken…
CONTINUA A LEGGERE CLICCA QUI
PER ACQUISTARE IL LIBRO ONLINE CLICCA QUI
viaPaul Hawken, Moltitudine Inarrestabile | Jacopo Fo: buone notizie – vignette..